Mali: Sosteniamo gli ospedali

Un appello da Gabriele Avanzi, coordinatore del Gruppo di volontariato “Mali – Gavardo”, per un aiuto all'acquisto di medicine riservate ai bambini ammalati di famiglie povere e per l'aggiornamento del personale sanitario.

Suora infermiera

Continuiamo a sostenere gli ospedali.
Carissimi lettori e benefattori,
dal 2012 al 2020 Cuore Amico, in collaborazione con i volontari del Gruppo Mali-Gavardo, ha accolto l'appello della Conferenza Episcopale maliana ed è riuscito a costruire in Mali un presidio ospedaliero in ognuna delle sette diocesi del Paese.
Si è generato, in questo modo, un servizio sanitario offerto a tutti i cittadini senza distinzione alcuna, con particolare riguardo alla popolazione più povera e senza mezzi.
I sette ospedali, già attivi, consentono infatti a tutti i cittadini di avere prestazioni sanitarie non troppo lontano dai loro villaggi, evitando lunghi viaggi verso la capitale Bamako dove, fino a poco tempo fa, sorgeva l’unico ospedale del Paese. Ogni presidio è gestito da una congregazione di suore che offrono un servizio qualificato.
Con questo scritto colgo quindi volentieri l’occasione per ringraziare nuovamente tutti quei benefattori che tramite Cuore Amico hanno reso possibile realizzare tutto questo.
Vi tendo da queste pagine nuovamente la mano, perché il nostro gruppo di volontariato è stato sollecitato a un intervento rispetto ad alcune necessità riscontrate dai vescovi maliani. Ci hanno infatti chiesto un aiuto urgente per assicurare cure gratuite ai bambini malati provenienti da famiglie che non possono permettersi l’acquisto delle medicine, e anche per consentire il necessario aggiornamento professionale del personale sanitario. Prima, infatti, venivano organizzati corsi di aggiornamento con medici italiani che si recavano là a titolo gratuito ma oggi, a causa della pandemia e dell’insicurezza del Paese, questo non è più possibile.
Sia nel primo caso, sia nel secondo, non ci sono mezzi sufficienti per acquistare le medicine e per aiutare medici e infermieri degli ospedali diocesani a pagare i corsi di aggiornamento professionale, necessari per essere sempre più preparati a curare gli ammalati.
Per venire incontro a queste esigenze abbiamo proposto ai vescovi la creazione di un Fondo presso la Conferenza Episcopale del Mali che intervenga nei casi in cui le famiglie di bambini malati non possano acquistare i medicinali che occorrono per curare i figli. Sarà l’ospedale che li fornirà direttamente e, una volta all’anno, presenterà il resoconto di quanto fatto. Lo stesso fondo servirà anche a sostenere la formazione del personale medico.
Per avviarlo abbiamo però bisogno, cari benefattori, del vostro aiuto!
Sono certo che non ci lascerete soli nel sostenere queste iniziative e vi saluto con le parole che ci ha rivolto il Presidente dei Vescovi maliani quando ci ha ringraziato per aver suggerito queste proposte: «Sono commosso per il vostro senso di solidarietà e aderisco senza riserva alcuna a quanto proponete. In questo momento in cui il mondo intero è afflitto dalla pandemia del Covid 19, pensare di venire incontro ai bambini tra i più poveri e dimenticati testimonia la vostra fede in Dio e nel figlio suo Gesù Cristo, che si è fatto solidale con il genere umano in ogni tempo e in ogni occasione. Che Dio vi benedica tutti e tutte nel suo figlio Gesù. »
Gabriele Avanzi
Coordinatore dei Volontari Gruppo Mali – Gavardo



LA STORIA
«Aiutiamo l’Africa ad aiutarsi! ».
Con questo slogan siamo partiti anni fa per realizzare una richiesta fatta dalla Conferenza Episcopale del Mali: costruire in ognuna delle diocesi del Paese, collocato in fascia sub-sahariana (territorio fra i più poveri del pianeta), un plesso ospedaliero per dare assistenza sanitaria alle persone e, in particolar modo, ai bambini e alle donne che vivono nei quartieri periferici delle città e nei villaggi maliani.
Dal 2002 al 2020 sono stati costruiti sette ospedali:
• Koutiala
Diocesi di Sikasso (2002 – 2003)
• Goualala
Diocesi di Bamako (2003 – 2004)
• Mopti
Diocesi di Mopti (2005 – 2006)
• Sébénikoro-Bamako
Diocesi di Bamako (2006 – 2007)
• Kayes
Diocesi di Kayes (2007 – 2008)
• Ségou - Villaggio don Mario Pasini
Diocesi di Ségou (2015 – 2016)
• San
Diocesi di San (2018 – 2020)


Come sostenere questo progetto

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 105068 | Aggiornato il 24 maggio 2021  da G. Avanzi email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Mali

[Idp 103790 del 20 agosto 2020]

ospedale di San Mali Un nuovo ospedale a San
L'ospedale di San, voluto dalla Chiesa maliana nell'anno in cui la presenza cristiana nel Paese compie 130 anni, è ormai terminato.
Progetto: 103790
Mali

[Idp 104164 del 1 dicembre 2018]

Pane in Mali news panetteria Un nuovo forno per la panetteria di Kati
In Mali le Suore missionarie dell’Immacolata chiedono un aiuto per riattivare la panetteria dopo l’incidente avvenuto durante la riparazione del forno.
Progetto: 104164
Mali

[Idp 103623 del 30 giugno 2017]

fotografia Terapia con l'Ozono una speranza per i malati
Si tratta di un trattamento rivoluzionario che consente di curare, in modo semplice e poco costoso, numerose patologie tra cui ulcere e infezioni.
Progetto: 103623

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed