Mozambico: Piatti e scodelle per la mensa

Per integrare la povera dieta dei bambini seguiti, le suore della Sacra Famiglia hanno bisogno di avere una cucina attrezzata, in modo da assicurare ai piccoli un pasto caldo giornaliero.

Images
L'attuale cucina dell'asilo.

Non è facile essere bambini in Mozambico, una delle nazioni che registra il più alto tasso di mortalità infantile entro i cinque anni d’età nel mondo a causa di malattie come malaria, tifo, patologie respiratorie, infezioni gastro-intestinali. E per chi ha la fortuna di sopravvivere, l'infanzia è spesso segnata da miseria, abbandono, emarginazione, abusi, violenza. Secondo recenti stime in questo Paese sarebbero circa 1,8 milioni i piccoli in condizione di vulnerabilità. In particolare il 32 per cento è soggetto al lavoro minorile e per il 12 per cento si tratta di orfani di genitori morti di Aids. Cifre di per sé allarmanti, che crescono a dismisura nelle zone più povere e degradate come la città di Maxixe, nella zona di Inhambane. Qui i bimbi sono costretti a svegliarsi all'alba per aiutare i genitori nei faticosi lavori nei campi, devono sostituirli nei mestieri domestici e accudire i fratelli più piccoli. Sono anche obbligati a contrarre matrimoni prematuri nel tentativo di migliorare le condizioni economiche della famiglia di origine.


Images
Suor Eurides De Lima con i bambini.

È questa la difficile situazione in cui operano le suore della Sacra Famiglia, una congregazione fondata da Santa Paola Elisabetta Cerioli, arrivate in questi territori nel 1998 per fondare una missione. Le religiose intervengono sulla promozione educativa e alimentare dei bambini e hanno raccolto tutte le loro forze per costruire un centro di accoglienza per quelli maggiormente in difficoltà che presentano segni di denutrizione cronica (al momento gli ospiti sono circa 250), fornendo istruzione di base e un’educazione umana e cristiana.


Images

In risposta alle gravi carenze nutrizionali della maggior parte dei piccoli che non dispongono dell’apporto calorico giornaliero per crescere in salute suor Eurides De Lima, responsabile della comunità, ci descrive il menu giornaliero, composto da una colazione e da un pasto al giorno a base di riso con pollo o verdure e fagioli.
Le suore cucinano tutto in una piccola veranda all'aperto, dove non c’è spazio adeguato per preparare gli alimenti in modo corretto, e poi distribuiscono i pasti in piatti di plastica o foglie perché non hanno a disposizione altre stoviglie, né scodelle o tazze, o posate. Il loro sogno sarebbe poter offrire un pasto caldo e salutare preparato in un ambiente più idoneo, con strumenti che permettano una conservazione e una preparazione più igienica dei cibi.


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 103037 | Aggiornato il 31 gennaio 2017  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Mozambico

[del 1 gennaio 2022]

Acqua per la Casa della Misericordia Grazie per la torre dell'acqua
Nella capitale Maputo è una realtà la Casa della Misericordia, un centro diocesano mirato al reinserimento degli ex detenuti. Per completare la struttura serviva la torre di acqua che oggi è realtà grazie ai benefattori di Cuore Amico.
Progetto:
Mozambico

[Idp 105192 del 1 luglio 2021]

Suora missionaria in Mozambico Famiglie flagellate da fame, malattie e terroristi
Gli assalti dei gruppi radicali islamici, le conseguenze del ciclone Eloise e della pandemia di Covid-19 hanno causato morti innocenti e rifugiati privi di tutto.
Progetto: 105192
Mozambico

[Idp 105034 del 1 marzo 2021]

Crisi umanitaria Mozambico Al Nord del Mozambico è emergenza profughi
Gli attacchi dei terroristi, le conseguenze dei tifoni e della pandemia di Covid-19 hanno generato una tragedia umanitaria: migliaia di sfollati si stanno spostando all'interno del Paese.
Progetto: 105034

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed