Cuore Amico

Tanzania: Grazie per... il frantoio

A Kitangili è arrivata la macchina per l'estrazione dell'olio dai girasoli che aiuta le donne per una ventina villaggi a combattere alcuni casi disperati di povertà.


pressa
La macchina per l'estrazione dell'olio dai girasoli

Il parroco di Kitangili ci scrive: Carissimi, prima di tutto vi ringraziamo per il vostro aiuto. C'è un detto in lingua Swahili: "Akufaaye kwa dhiki ndiye rafiki wa kweli", che può essere tradotto in “Chi ti aiuta quando sei in miseria è un vero amico”.
E voi siete così, dei veri amici per tanti!
Qui sono tutti molto contenti per il dono di 8mila euro che ha permesso alla Diocesi di Tabora di comprarci animali da cortile, macchine da cucire, ma soprattutto un frantoio per l'estrazione di olio dai girasoli.
La gente della parrocchia è molto felice: “Ora che abbiamo il frantoio qui vicino, coltiveremo più girasoli. Prima non ne coltivavamo molti perché il mulino era lontano!”
fr Arnold Malambwa, parroco di Kitangili (Tanzania)













Micro-sviluppo che passa dall'olio
Pubblicato a aprile 2023 | Idp 105680

A Kitangili il parroco, nell'aiutare alcuni casi disperati di povertà, chiede una macchina per l'estrazione dell'olio dai girasoli che gioverebbe alle donne per una ventina villaggi.


Donne della Tanzania
Doniamo una macchina per estrarre olio dai girasole. Anche con piccoli gesti si concorre a raggiungere i grandi obiettivi dell'Agenda 2030.

La richiesta che arriva dalla parrocchia di Gesù Cristo Re a Kitangili, nella arcidiocesi di Tabora, in Tanzania, parte dalle esigenze concrete di alcuni casi disperati di povertà, ma non rinuncia a trovare soluzioni per battere la miseria con azioni di micro-sviluppo.
Il parroco, don Arnold Malambwa, inizia dai bisogni immediati di alcune famiglie in grave difficoltà: una donna, rimasta vedova con quattro figli, che ha bisogno di tutto (cibo, vestiti, penne, quaderni, divise per la scuola) e che si potrebbe aiutare dotandola di una macchina da cucire perché possa iniziare un'attività.
Un altro caso è quello di un uomo che è rimasto paralizzato e non può più badare alla moglie e ai sei figli. Per questa famiglia la richiesta è di aiutarli a costruire un piccolo allevamento di maiali per la sopravvivenza e per il sostentamento.
Ma la strada dello sviluppo di una regione così povera passa da una richiesta più diffusa: donare una macchina per l'estrazione di olio di girasoli. Questa attrezzatura aiuterebbe le donne di più di venti villaggi.


Per l'estrattrice di olio servono 5mila euro. Aiutiamoli anche con una piccola donazione di 10 euro



Agenda 2030 «Porre fine a ogni forma di povertà nel mondo»

È il primo di 17 obiettivi dell'Agenda per lo Sviluppo Sostenibile, sottoscritta nel settembre 2015 da 193 Paesi membri delle Nazioni Unite.
Lo scopo è quello di «rinforzare la resilienza dei poveri e di coloro che si trovano in situazioni di vulnerabilità e ridurre la loro esposizione a eventi climatici estremi, catastrofi e shock economici, sociali e ambientali».
L'Agenda declina altri 16 obiettivi nevralgici di sviluppo sostenibile, tutti interconnessi all'obiettivo primario: solo presi nel loro insieme permetteranno che le vite di tutti, soprattutto nel sud del mondo, possano davvero migliorare.


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 105680 | Aggiornato il 1 aprile 2024  da P. Ferrari   email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Tanzania

[Idp 106011 del 1 giugno 2024]

bambini a scuola

La scuola, motore di integrazione
L’istruzione primaria è il mezzo per combattere la superstizione che ancora oggi colpisce orribilmente i bambini "albini".


Progetto: 106011
Tanzania

[Idp 106015 del 1 maggio 2024]

dispensario in Tanzania

Un allevamento per le cure dei più poveri
Un po' di pollame e di vacche da latte potranno aiutare il Tumaini Health Centre a offrire cure sanitarie a coloro che vivono ai margini della società.


Progetto: 106015
Tanzania

[Idp 105980 del 1 marzo 2024]

bambini poveri in Tanzania

Un centro per i bambini orfani di Arusha
Suor Josepher Paul ha un sogno: ultimare il Centro per la Nuova Evangelizzazione e la Promozione Umana, così da accogliere tanti bambini orfani.


Progetto: 105980

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Ics exTwitter Linkedin Telegram Feed