Togo: Ciò che serve per potersi curare

Dalla missione di Tchébébé, le Suore Figlie di Maria Immacolata chiedono aiuto per la costruzione di un centro sanitario: un’opera di carità per rispondere a un bisogno concreto.

persone malate in Togo
Alcune persone in attesa di essere curate

È un obiettivo che suor Franca Zonta, madre generale di questa congregazione missionaria, ha nel cuore da molto tempo: realizzare un dispensario medico a Tchébébé, in Togo, per assistere e curare, in particolare, bambini e giovani madri.
Ci scrive: «Siamo in missione nella diocesi di Sokodé, nel centro del Paese, dal 1997. Ci troviamo a Tchébébé dove, oltre al ministero parrocchiale, lavoriamo per la promozione della donna e per la tutela dell'infanzia.
Vivendo a stretto contatto con la popolazione locale abbiamo riscontrato negli anni che nei villaggi era difficile, se non impossibile, rifornirsi di farmaci e avere cure essenziali. Per ricevere un'assistenza qualificata bisogna infatti recarsi nel capoluogo, Sokodé, a circa un’ora e mezza di distanza (quando le strade sono buone, ma nella stagione delle piogge ci vuole il doppio del tempo).
»


piazza della città africana
La gente di Tchébébé

E continua: «La nostra è infatti un'area di savana arborea, con una costellazione di molti villaggi nei quali, solo negli ultimi anni, si sono avuti i primi allacci di energia elettrica.
All'interno della nostra comunità, in una stanzetta, abbiamo quindi avviato una piccola farmacia in cui le famiglie potessero trovare farmaci e prodotti di uso comune: pannolini, analgesici, acqua ossigenata, ma anche prodotti speciali come latte proteico per i neonati, antidoti contro i morsi di serpente e farmaci contro la malaria. In questi anni abbiamo seguito molti bambini, alcuni affetti da disabilità o malattie mentali, e salvato molte vite grazie alla presenza degli antidoti o dei farmaci salva vita
».



Suor Marie Sabine Pinida da Tchébébé in Togo, 29 luglio 2022


L'appello di suor Franca Zonta: «È però necessario provare a fare di più, perché spesso consegnare un farmaco non basta. Per questo vorremmo cercare di costruire un dispensario medico che preveda una sala per l'assistenza sanitaria generale, una sala pediatria e ricovero, reparto maternità e una zona accoglienza, mantenendo anche il servizio farmacia.
La popolazione, e soprattutto le madri e i bambini, hanno bisogno di essere seguiti meglio. A questo devono essere tesi tutti i nostri sforzi
».


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 105543 | Aggiornato il 9 agosto 2022  da A. Nascosto email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Togo

[Idp 104943 del 23 gennaio 2023]

strade sterrate del Togo Un fuoristrada per la nuova parrocchia
La Missione dei Comboniani è in crescita e presto nascerà una nuova parrocchia. Ma per l'azione pastorale in quella vasta area, ci vorrebbe un fuoristrada.
Progetto: 104943 Progetto: 104943 Link
Togo

[Idp 105509 del 10 agosto 2022]

Bambini poveri: Togo Un pozzo pieno di speranza
L'orfanotrofio Maison de l'enfant di Atakpamé ha bisogno di acqua potabile per i suoi 42 bambini.
Progetto: 105509 Link
Togo

[Idp 105197 del 23 agosto 2021]

Missionaria in Togo Aiutiamo i bambini e le famiglie
In uno dei Paesi più poveri dell'Africa, la missionaria Elisabetta Scaglioni si prende cura di bambini orfani e affamati.
Progetto: 105197

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed